Grotte di Borgio Verezzi – Savona – Liguria – Italia

LA STORIA DELLA GROTTE DI BORGIO VEREZZI

Grazie allo spirito di avventura di tre adolescenti, nativi del luogo, nel 1933 furono scoperte le Grotte di Borgio Verezzi. Ciò avvenne poiché decisero di calarsi all’interno di un pozzo scavato nel letto del Rio Battorezza per contenere le frequenti piene che danneggiavano le colture.

L’esigenza di scavare un pozzo nell’alveo del torrente, nacque al fine di allargare le fratture in cui l’acqua sembrava si infiltrasse. Questo doveva servire a creare uno sfogo per la furia dell’acqua . Tale decisione avvenne negli anni venti per volere del Podestà, quando ormai le esondazioni del rio erano diventate notevoli e ormai artefici d’ ingenti danni all’unica fonte di sostentamento della popolazione.

Purtroppo la mancanza di fondi fece arrestare i lavori di scavo giunto ormai a una profondità di una decina di metri.

Alla fine degli anni Trenta, l’opera fu completata in seguito ad un’ennesima alluvione.

La violenza della forza dell’acqua sfondò un sottile diaframma di roccia scomparendo nel sottosuolo e aprendo un varco nella grotta. Il varco servì ai ragazzini del luogo, di cui si parlava prima, per calarsi all’interno della cavità arrivando così, in un primo ambiente sotterraneo dove vi apposero, grazie al fumo delle candele la data della scoperta e i loro nomi: Lillo, Tito e Valentino.

Nel 1951, iniziò l’esplorazione, un gruppo di speleologi di Albenga capitanato da Giovanni Dentella, scoprendone l’estensione per diversi chilometri. Questo dette il via a lunghi e complessi lavori necessari per l’apertura e accogliere i turisti interessati . Le grotte furono inaugurate il 29 giugno del 1970 nella ricorrenza del santo patrono S. Pietro.

Le Grotte di Borgio Verezzi sono gestite sin dalla loro apertura dal Comune di Borgio Verezzi, e rappresentano un’eccezionale ricchezza naturalistica di richiamo turistico.

COME SI SONO FORMATE LE GROTTE?

Il carsismo è la causa della loro formazione, ovvero è l’insieme di tutto quei fenomeni di erosione e corrosione che produce l’acqua in particolari condizioni quando viene a contatto con le rocce.

L’acqua , durante il suo cammino si infiltra all’interno della stratificazione rocciosa disciogliendo il carbonato di calcio modificando e dissolvendo la roccia: le grandi fasi climatiche e stagionali provocano una continua oscillazione del livello delle acque creando il collasso degli stati rocciosi , ecco perché le Grotte di Borgio Verezzi sono considerate una forma tipica di “crollo” cosa che si nota chiaramente osservando la Prima Sala.

Sono grotte che si distinguono dalle altre per la ricca varietà di colori dovuta ai differenti minerali che ne caratterizzano la roccia. I colori che si possono ammirare spaziano dal bianco puro del carbonato di calcio al giallo , dal rosso brunito di minerali della famiglia del ferro al grigio del manganese. Meritano di essere visitate!!!!

Ricordo che la temperatura all’interno delle grotte è di 16 C° costanti ma il tasso di umidità è del 95%…..

Per maggiori infomazioni segnalo il sito ufficiale  e del Comune:

Grotte di Borgio Verezzi

Comune di Borgio Verezzi

Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Licenza Creative Commons
Quest’ opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported.

Annunci

3 pensieri su “Grotte di Borgio Verezzi – Savona – Liguria – Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...